Anche i sommelier lo dicono, il vino più che comunicato va bevuto

Comunicare il vino è complesso. Anche i sommelier lo dicono, il vino più che comunicato va semplicemente bevuto. Per parlare del vino bisogna conoscerlo. Un semplice assaggio racconta molto più di mille parole, è un tuffo nella terra, nel gusto, nelle emozioni e nella storia del vino stesso. E così in JacLeRoi, agenzia di comunicazione vino, le nostre idee si mettono al servizio del vino, delle regole del marketing vitinvinicolo e delle sue caratteristiche. I nostri pensieri creativi sono plasmati attorno al prodotto, perché comunicare il vino significa esaltarne i sapori senza anticiparne le emozioni del gusto;

comunicare_il_vino_1

comunicare il vino significa raccontare tutto ciò che l’assaggio non può dire; comunicare il vino significa, a volte, fare silenzio e lasciare che sia il vino stesso a parlare. Nella nostra agenzia di comunicazione vino sappiamo che non basta semplicemente elencare le qualità e le caratteristiche del prodotto, ma si deve raccontare quello che il terroir, le singole zone e le tecniche di produzione in vigna e in cantina significano per il vino. Questi sono i motivi per cui comunicare il vino per noi è un momento unico, unendo la tradizione con le nuove idee, i vecchi mercati con le nuove frontiere.

comunicare_il_vino_2
comunicare_il_vino_3

Così le nostre strategie si mettono al servizio del cliente e delle sue esigenze, ma soprattutto ascoltiamo il vino e le sue particolarità. Perché non si berrà mai due volte dallo stesso bicchiere. La stessa annata dà diversi tipi di vino e in fondo non c’è bottiglia uguale all’altra. Allo stesso modo la strategia di marketing vitinvinicolo deve essere adattata al prodotto, al target, al marchio e al mercato. Per JacLeRoi, agenzia di comunicazione vino, comunicare il vino significa ascoltare il produttore, capire le sue esigenze e integrarle con il mondo del marketing, sempre più complesso e agguerrito.

comunicare_il_vino_4

L’arte della comunicazione vitivinicola va oltre il prodotto stesso, lo trascende e va a colpire l’immaginario dei consumatori, aggiungendo al sapore del vino quello che è la storia del prodotto, esaltando le caratteristiche che lo rendono unico.
Comunicare il vino racconta una storia, un prodotto che appartiene alla miglior tradizione italiana e conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Perché non si può non comunicare oggi. Un prodotto ottimo, senza che nessuno ne venga a conoscenza, equivale a un prodotto mediocre.